Un scientifica insegna come reagire quando un campione positivo per Legionella. EFE / File

Barcellona, ​​6 novembre (EFE) .- Uno dei quattro persone che sono rimasti ricoverati in ospedale con Legionella focolaio scoperto nel Llinars del Vallés (Barcellona) è morto, aumentando così quattro vittime di questa epidemia.

Come riportato dalla Agenzia sanità pubblica della Catalogna (ASPCAT), finora non ci sono sette colpiti da questa epidemia, la cui origine è ancora sconosciuta, di cui quattro sono morti, tutte le persone con patologie precedenti che non sono riusciti a superare infezione.

Lo scoppio sette Llinars infette, che ha iniziato i sintomi tra il 15 e il 28 ottobre, quattro uomini e tre donne di età compresa tra i 48 ei 94 anni con una media di 79 anni.

Tutti i casi sono stati diagnosticati con il rilevamento dell'antigene nelle urine e ricovero ospedaliero richiesto.

Dei sette, oltre ai quattro morti, uno è stato scaricato e due rimangono ricoverati in ospedale.

L'Agenzia sanità pubblica della Catalogna non esclude che le nuove infezioni possono verificarsi dal momento che il periodo di incubazione della legionella è di 14 giorni.

Nel frattempo, ASPCAT continua ricerca epidemiologica per capire e analizzare tutte le informazioni relative ai casi meglio definire l'area di indagare e studio ambientale per determinare le possibili strutture di rischio nella zona e fare l'ispezione, la raccolta e l'analisi dei campioni e impianti di trattamento coinvolti

Per quanto riguarda l'epidemia legionella rilevata a fine settembre a Blanes (Girona), e sono 16 persone colpite (12 uomini e 4 donne di età compresa tra i 52 ei 92 anni), di cui uno è morto.

Secondo l'Agenzia di sanità pubblica della Catalogna, una sola delle 16 persone colpite continua ricoverati in ospedale, mentre il resto si è evoluta favorevolmente.

Negli studi molecolari che confrontano i ceppi ambientali e umani, ASPCAT osservata una concordanza e la ricerca continua a determinare se i casi sono state fornite da esposizione ad una singola fonte.

Il Dipartimento della Salute del Governo ha ricordato che legionellosi si sviluppa dall'inalazione di acqua nebulizzata o aerosol e le persone più a rischio sono quelli che fumano, quelli con malattie croniche che colpiscono il sistema immunitario e gli anziani.

Egli ha anche ricordato che la legionellosi non si trasmette da una persona all'altra e può tranquillamente bere l'acqua dalla rete pubblica, sia case private e fonti pubbliche.

es

WordPress

CONDIVIDERE

Stiamo lavorando su un sistema per migliorare la qualità del sito web e premiare gli utenti attivi controllando articoli, notizie e qualità, grazie per il miglioramento Business Monkey News!

Se l'articolo è sbagliato, questo mal tradotto o informazioni mancanti, è possibile modificarlo, notificare un commento (correggeremo) oppure è possibile Visualizza l'articolo originale qui: (Articolo in lingua originale)

Le modifiche saranno aggiornate in 2 ore.

Modifica brano